Da Viareggio per il Patto per la Toscana

Simona Torre e Stefania Lippi sono due donne, due mamme, due combattive attiviste per l’emancipazione degli umili, per i diritti degli invalidi e dei disabili, per l’autogoverno e il buongoverno dei territori. Si sono impegnate nella lista civica, ambientalista, autonomista del Patto per la Toscana. Qui un comunicato di Simona Torre.

Da Simona Torre, già candidata a sindaco di Viareggio con una lista toscanista – Viareggio 12 agosto 2020:

Insieme ad altri concittadini ci eravamo attivati per presentarci alle elezioni comunali di Viareggio. Non è stato possibile e ora dobbiamo guardare avanti. Dal Patto per la Toscana, lista civica, autonomista, ambientalista, di protesta ma anche di proposta, mi è stata data un’ altra opportunità: quella di far sentire la mia voce in tutta la regione, con una candidatura su tre collegi della costa toscana: Lucca, Massa Carrara e Grosetto. Ho accettato perché l’idea di una Toscana migliore per noi toscani tutti, ben amministrata e autonoma, sul modello del Trentino o dei cantoni svizzeri, è nel cuore di tutti noi. Ci metto tutta la mia passione di donna del popolo, impegnata per la tutela dei deboli, in particolare gli invalidi e i disabili, per emancipare i dimenticati dalla povertà e dalla paura. Viva la nostra Toscana, la nostra terra, che diventi un posto migliore per vivere.

Simona Torre

NDR: Stefania Lippi, in sostegno al Patto per la Toscana, ha accettato di impegnarsi nelle circoscrizioni di Pisa, Livorno e Firenze 3 (Empoli). Così questa importante esperienza viareggina risuonerà ampiamente su tutta la costa e l’immediato entroterra della Toscana.

Simona Torre ha aperto una pagina Facebook per la sua candidatura con il Patto per la Toscana:

https://www.facebook.com/Simona-Torre-candidata-Patto-per-la-Toscana-233732061328375/

Ricordiamo qui il link al Documento base del Patto per la Toscana.