In sostegno alla lista per l’autonomia, il Patto per la Toscana

Comunicato della presidenza del partito in sostegno al Patto per la Toscana

Dalla presidenza di Comitato Libertà Toscana

Comunicato alla stampa toscana
Comitato Libertà Toscana sostiene la lista civica, ambientalista, autonomista “Patto per La Toscana – Roberto Salvini presidente”

Si sta formando la lista civica, ambientalista, autonomista unitaria “Patto per la Toscana – Roberto Salvini presidente”. Dobbiamo ringraziare il consigliere regionale uscente, Roberto Salvini, perché senza la sua disponibilità personale e generosità politica non sarebbe stata possibile una operazione così anticonformista, così ribelle nei confronti di tutto l’attuale sistema politico toscano.
Comitato Libertà Toscana è una delle formazioni che partecipa a questa iniziativa, insieme con molti altri esponenti civici, ambientalisti, autonomisti, del mondo agricolo e venatorio, importanti presenze democratico-cristiane, socialiste, liberali, per i valori umani.
Comitato Libertà Toscana ha contribuito alla stesura del documento politico comune di questa lista unitaria, che è centrato su una idea semplice ma radicale: la Toscana deve autogovernarsi almeno come il Trentino. Il documento comune propone idee forti su salute, ambiente, lavoro locale, solidarietà, autonomia, tutte orientate a riportare servizi pubblici locali nelle periferie abbandonate e nelle campagne emarginate della Toscana. Ci rivolgiamo quindi, con semplicità, a tutti coloro che conoscono, magari perché lo hanno visto con i propri occhi, quanto sia migliorata la vita di interi territori, attraverso un autogoverno responsabile come quello del Trentino e di tante altre regioni alpine.
La lista, quindi, da’ cittadinanza e agibilità politica a idee moderate nei toni ma radicalmente riformiste nei contenuti, che l’intero sistema politico toscano, fino a ieri disprezzava. Da domani ci copieranno, ma questa è un’altra storia.
Con la lista “Patto per la Toscana” ci mettiamo di traverso rispetto alle derive centraliste – venate da pericolosi tratti bigotti e reazionari – che purtroppo dominano sinistra, centro, destra e pentastellati.
A margine di questo progetto politico autonomista, che il nostro candidato presidente e federatore, Roberto Salvini, sia un antiproibizionista in materia di prostituzione non ci preoccupa affatto, perché è la posizione storica di due terzi del popolo toscano e perché è una posizione pienamente compatibile con i nostri principi (punto n. 7 – https://www.comitatolibertatoscana.eu/11-punti/ ) e con il nostro programma, il “Libro Biancorosso” (punto n. 16 – https://www.comitatolibertatoscana.eu/programma/).

Per maggiori informazioni contattare l’ufficio stampa: Carlo Casini pattoperlatoscanasalvini@gmail.com
Per contattare Comitato Libertà Toscana: presidenza@comitatolibertatoscana.eu